giovedì 9 agosto 2007

Maledette milanesi!

Ho letto su un blog la parola limonare, parola che poi non si sente così spesso qui in romagna.....fa che non ti fa a me ha smosso ricordi antichi quanto l'uomo; avrò avuto nove anni e come ogni giugno passavo le vacanze a Lido Adriano, al tempo amena cittadina del litorale ravennate oggi Alcatraz della terraferma (da quello che sento dire in giro); comunque, mie vicine erano due ragazzine milanesi di un paio di anni più grandi di me, una era bionda l'altra mora come il poliziotto buono e quello cattivo, o il bene e il male...insomma avete capito. In bocca avevano sempre la parola limonare ed evidentemente mi avevano scelto come cavia dei loro esperimenti perché tutto il tempo in cui non stavo in spiaggia ero impegnato a scappare da quelle due ossesse che cercavano di applicare la parola limonare con me. Più che rifugiarmi in ogni angolo buio del circondario non potevo fare e comunque quelle due mi trovavano sempre e a forza mi imponevano il loro volere. E appena mia madre dava pista libera si intrufolavano pure in appartamento, mi strappavano il cuscino dalla faccia (mio ultimo rifugio) e il resto lo immaginerete....in quel contesto di sopruso, violenza e perdizione trascorreva la mia estate di bambino in fuga. Ma a quell'età uno non avrebbe il diritto di vivere spensierato e felice con la scusa che tanto le preoccupazioni arriveranno in futuro?

4 commenti:

edi ha detto...

questa cosa mi fa troppo ridere: da piccoli uno dei nostri giochi preferiti era quello dei baci, cio� noi femmine inseguivamo i maschietti tentando di stampare loro baci (casti, l'era dei limoni semmai � l'attuale).

kabalino ha detto...

il fatto é che fino a una certa età i baci non rientrano proprio nelle priorità di noi maschietti...ricordo che tenevo le labbra serratissime per avere il minimo contatto ma loro non mollavano...

Marchesa ha detto...

questi sono traumi che lasciano il segno... ;)

kabalino ha detto...

traumi indelebili...a quell'età siamo come il bambù, duri fuori teneri dentro...