mercoledì 2 luglio 2008

Daje Trecciolì Daje


Volevo scrivere un post sul fatto che oggi c’è il palio di Siena ma mi è venuta una fitta di caldo alla testa ed ora ho definitivamente la testa ciondola. Allora ho cominciato a dire delle cose che mi venivano in mente dentro alla macchina fotografica. Pensavo di avere una bella voce e invece no. Ho una brutta voce.
E’ di un brutto la mia voce, diventano brutte anche le idee belle con quella voce lì. Tutte queste persone che mi dicevano te hai una bella voce, te dovresti fare una trasmissione radio, di quelle della notte, di quelle dove mettono i dj con la voce soffusa. Io poi che ci credevo, che mi son fatto una cultura di dischi jazz in vista di questa futura carriera radiofonica.
Avevo pensato anche al titolo della trasmissione, per dire.
Kaba in the night, un titolo così, per dire. Un pò magniloquente, ma chissenefrega.
Dal lunedì al venerdì, dalle undici all’una di notte. Tutto il palinsesto avevo pensato. Invece adesso sono rimasto orfano dell’idea della mia voce. Avevamo pensato di aprire una web-radio fatta di blogger. Ma adesso ho perso l’entusiasmo. Potrei collocarmi dall’1 alle 3 di notte che tanto lì non mi ascolterebbe nessuno. Tanto.
Tutti questi pistolotti che mi ero fatto su Django Reinhardt, su Keith Jarret, sulle vite maledette di questa gente del jazz...adesso cosa me ne faccio di questi pistolotti? Li butto nel cestino?
Mi è presa un’amarezza quando ho sentito la mia voce, ma un’amarezza...
Son qui dentro al sito del comune di Siena, dove l’han messo il sorteggio dei cavalli delle contrade?
Eccolo...mio cugino quest’anno deve star muto. L’istrice ha ingaggiato Trecciolino, e con Trecciolino o vittoria o morte. Quest’anno compie quarant’anni Trecciolino. Un signor fantino questo Trecciolino qui. E’ un duro, di quelli che piacciono alle donne. E’ nato nella banlieu di Siena; se è il caso di dare una frustata agli altri fantini gliela dà e poche storie. Una vergata non ha mai ammazzato nessuno, via.
All’istrice è toccato in sorte Già del Menhir, un castrone di 6 anni. Non so nemmeno che cos’è un castrone, per dire. Mi dà l’idea di un cavallo con cui si fanno le braciole, il castrone. Speriamo bene.
Magari se non riesce a battere gli altri cavalli in velocità potrebbe prenderli a spallate.
Al Montone è toccato in sorte Iolao, un castrone di 5 anni. Stà a posto pure mio cugino. Quest’anno il Montone non aveva voglia di spendere soldi nel fantino; hanno preso tal Girolamo, un esordiente. Trecciolino se lo mangia.

36 commenti:

digito ergo sum ha detto...

ma, alla radio serve davvero una bella voce? e perché, in tivvù, allora, ci sono tanti cessi? eppoi, sì, il castrone è un cavallo col quale fanno le braciole. mentre corre, però...

:-0

Inenarrabile ha detto...

E' vero, alla radio serve avere una voce impostata, tipo "UACCIUUARIUAAARI", infatti anche io non potrò mai lavorarci :(

me tapina roulant...

Lieve ha detto...

Ma non sarai troppo autocritico?
Se gli altri ti dicono che hai una bella voce forse forse sarà davvero vero ;)

Ma poi tu per quale contrada tieni? o.0

Leanne ha detto...

Per il palio di siena: contraria fino alla morte. non si possono far partire degli animali così. Mi è capitato di guardarlo qualche volta e mi fa una rabbia tremenda. non sopporto proprio l'idea. Nel mio piccolo, io boicotto il palio di siena.
Per la voce: ora, io non conosco la tua voce...però, se ti dicono che hai una bella voce, bo, non veedo perchè non crederci. Mentre ti leggo, immagino il tono con cui scrivi..e mi viene da pensare che la tua sia una voce calda, rilassante...si, proprio da programma della notte. Io non mollerei l'idea della radio...per nulla al mondo. e poi qui si potrebbe avere un'altra speker...tipo dalle 8 alle 11, per coprire i tuoi buchi, no. L'angolo della vale...non so, potrei trattare di esoterismo, potrei schiaffarci dentro anche un po' di robe melense, volendo...tipo qualche canzone paranoica di maximilian heker e giù di poesie alla neruda...che poi dopo li tiri su te gli ascoltatori..che se si stavano per tagliare le vene, forse, sentendo la tua voce, potrebbero ripensarci.
Portiamo le cose a termine..una volta ogni tanto:)

Amaracchia ha detto...

Non sei affatto carino nei confronti dei Castroni, volevo dirtelo.

Potremo un gruppo di incontro: i VOCISTI ANONIMI.

Ciao sono Amaracchia e ho la stessa voce di mia madre, quasi impostata quando sono seria, con la e stretta della mia terra quando sono sovrapensiero, e con la risata forte e fragorosa quando faccio la sarcastica.
Neanche io posso permettermi la radio.

artemisia ha detto...

Io ho una voce orribile. Provare per credere, la prossima volta che ci becchiamo su Skype.

(Io il palio lo odio)

Baol ha detto...

Un castrone sarà un cavallo che han castrato di brutto...pensa quanto sta incazzato :/

myhoneysun ha detto...

a me fanno tanta pena i cavalli del palio...
e per la voce sai che succede a tutti? si pensa di avere una determinata voce (bella o brutta che sia) e poi quando ci si sente in qche registrazione... che delusione!!!
cmq son convinta che la tua non sia tanto male! :-)

desaparecida ha detto...

io ho sempre desiderato fare la radio....
sai x via che ho la risposta pronta...
ma nn mi piace la mia voce,anche se mi dicono il contrario!

allora io penso che in fondo mi devono sentire gli altri mica io....
e allora che fa ci organizziamo?

bacio senza commento sul palio!

kabalino ha detto...

#digito: sì però in tivù non fanno mica una tivù di qualità...io pensavo ad una radio di qualità...ma le braciole di un cavallo in movimento son più tenere di quelle di un cavallo al palo?

#inenarrabile: in una radio non servono mica solo delle voci...però, proprio esattamente, non lo so mica come funziona una web-radio :(

#lieve: tenevo per l'istrice ed ho vinto...per dire. :)
ho questo difetto di non fidarmi tanto degli altri, così mi sono ascoltato la mia voce da solo e :-O

#leanne: io questa cosa del palio te la devo spiegare, che, lo so, apparentemente parto sconfitto nella discussione ma conto di recuperare punti. Sì è capito che io sono a favore del palio, vero? Ci faccio una brutta figura, vero?
Scolta vale, te adesso mi fai le finte, però si può anche dire che l'idea originale è la tua...e quindi la tua trasmissione è già in palinsesto...perciò...
eh, ma te cosa vuoi che io rimedi ai danni fatti dalla tua trasmissione? No, fammi capire...:)
Io pensavo di depennarlo dalla scaletta questo Hecker, cosa dici?
Sembra di un triste...:D

#amaracchia: dura la vita dei castroni, quasi quanto quella della coniglia giuggiola (e per fortuna che ci sono i battiscopa in marmo)
Già passato dai vocisti anonimi, io ora sono uno sponsor...faccio da sostegno ai novizi, coloro che cercano di uscire dal tunnel della voce brutta :-O

#arte: dài, la prossima volta ci auscultiamo le nostre orribili voci...ce ne schifiamo proprio delle nostre voci...così discuteremo anche del palio :)

#baol: :DDD
cioè tipo un cavallo castrato tre volte, per sicurezza?

#myhoneysun: ora penso a belle parole in difesa del palio, poi scrivo un post...giusto per tirarmi addosso un pò di odio
fidati, la mia voce è tanto brutta :(

#desa: che dici...facciamo la radio allora? Ritagliati una trasmissioncina fatta a tua misura che poi se ne parla...
Sul palio rischio di essere impopolare, ci ho pensato su eh...ma io resto comunque a favore...sono una brutta persona.

Alicesu ha detto...

oh bentornato (o dovrei dire bentornati a entrambi?).
Se ti consola, anche io ho una brutta voce. Ed un sacco di difetti di pronuncia... Tipo che la zeppola di muccino non è niente.

kabalino ha detto...

#alice: ah beh, io la tua voce l'ho sentita...e in una web-radio, per dire...e se te la devo dire tutta, a fare una trasmissione alla radio, ti ci vedrei proprio bene.
ciao alice :)

bologna sempre bella?

Amaracchia ha detto...

Non puoi edificare il Centro Kabalino per persone che non hanno una bella voce ma voglio imparare a fare gli speaker della radio?

desaparecida ha detto...

nn sei una brutta persona
sei uno yakuza.

tutto il resto è silenzio!

buonanotte

daniela ha detto...

Bello, intelligente, e pure con una voce da speaker... mica è giusto, no.

Io 4 anni fa ho fatto il provino a Radio Rock, non mi sono mai vergognata tanto. :-)

ANIA ha detto...

Per quel che riguarda la voce... ti consiglio un bellisimo post di qualche settimana fa pubblicato da un amico, si chiama Andrea e mi ha chiarito un sacco di dubbi sulla voce registrata.
Il link lo trovi sul mio blog.

kabalino ha detto...

#amaracchia: se baricco ha fondato la scuola holden per imparare a scrivere si potrebbe pur fondare la scuola linus per imparare a fare i dj alla radio...o anche la scuola mangoni, a proposito di belle voci...:D

#desa: hai scritto una cosa bellissima ed epicissima...che, insomma, tutto il resto è silenzio...uno yakuza è uno yakuza e non deve mica star lì a parlare tanto, kitano docet :)

#daniela: bello è opinabile, intelligente su certi frangenti della vita su altri ottuso, sulla voce stendiamo una patina di indifferenza :(
è possibile avere questo provino a radio rock? così, per sentire...
e poi te sei una hoola-hupista, che te ne fai della radio? :)

#ania: post letto, ho imparato a mie spese cosa vuol dire ascoltare la propria voce registrata...provaci anche tu e vedrai...:)

Amaracchia ha detto...

vabbè ma andare da Mangoni a scuola sarebbe talmente frustrante....cioè lui è...è .....il massimo, il top, il non plus ultra!Come andare a ripetizioni di Fisica da Planck!

Etta ha detto...

Sono stata, fin dalla prima volta che ti ho letto, una tua fan. Sono sicura che, se avessi fatto questa trasmissione radiofonica, ti avrei ascoltato tutte le notti.

Sono tornata Kabalino. Forse non ti ricorderai di me, ma magari se ti dico Spippolandia qualcosa ti viene in mente. Dico magari...

Un bacio.

Hiraeth ha detto...

Io gli animali del Palio non li conosco mica, so che c'è la Lontra e mi è simpatica come animale, ma di suo, dal vivo, non per il Palio! Beh po, insomma non è mica vero che hai una brutta voce, per dire! E poi anche a me piaceva l'idea della web radio, te con la tua tramissione tipo profonda e culturale e io con i deliri di Hiraeth Dj e una selezione musicale curatissima...

daniela ha detto...

Il provino ce l'ha un'amica, se lo recupero lo posto, così vi fate 4 risate... :-)

desaparecida ha detto...

buonanotte mio caro.... :)

Alicesu ha detto...

kaba: eheh, grazie per i complimenti ma dici così solo perché mi vuoi bene (sì, pecco di presunzione).
Bologna è ancora più bella di come me la ricordavo.
Tutto quel tempo perso...

Brambri ha detto...

Io non mi vergogno. Qui lo dico e non lo nego. Animalista. Adoro i cavalli. E... mi esalto al palio di Siena. Prima non la pensavo così, ma a vivere 3 anni a Siena finisce che al palio ti ci appassioni pure tu. Trattieni il fiato per il tempo necessario a correre quelle due curve. Per tre volte. E poi ti commuovi al ritmo di quei fazzoletti alzati. PS: però io sto con la "nonna" Civetta. Peccato che da Siena sono andata via. E quando finalmente la Civetta vincerà, io non ci sarò.

cornflake girl ha detto...

Io, in quanto cantantessa, la mia voce l'ho riascoltata centinaia di volte, ed ancora oggi faccio fatica a riconoscerla... anzi, faccio fatica ad accettarla cavolo! però concordo con "digito" quando dice che per far la radio non serve per forza una bella voce: di belle facce in tv mica ce ne sono poi tante...

kabalino ha detto...

#amaracchia: tra l'altro sia il signor max planck che il maestro mangoni sono due gran begli uomini quindi vuol proprio dire che la natura li ha baciati in fronte e li ha scelti per dei compiti speciali...scolta amaracchia, ma lì nel laboratorio della tua università siete come i ragazzi di via panisperna che correte per i corridoi della facoltà con le provette radioattive in mano e se cadete muoiono tutti? Mettiti le scarpe da ginnastica quando vai all'università...

#etta: ecco etta, che secondo me sei spippy ma forse sbaglio...io non lo sapevo mica di avere delle fans...non so nemmeno cosa ho fatto per meritarmi delle fans...però se apriamo questa bellissima web-radio ti dedico il primo disco che metto su che secondo me sarà The koln concert di keith jarret (solo la prima parte, anzi un pezzo della prima parte che se no si fa troppo lunga la solfa...)
comunque grazie e comunque un abbraccio :)

#hiraeth: te sei proprio certa che a siena c'è la contrada della lontra? ma sicura sicura sicura?
io mi sentirei quasi di scommetterci su il mio piede sinistro che a siena non c'è la contrada della lontra, a meno che non sia dentro al fiume; solo che il fiume a siena non c'è e quindi fa un pò te...no, guarda che io ce l'ho davvero una brutta voce...proprio brutta...siamo tipo ancora in tempo per la radio che tanto, voglio dire, non scappa mica l'etere e nemmeno i cavi telefonici mi sa...
:)

#daniela: me la prometti questa cosa del postaggio del provino? Io lo vorrei davvero sentire il provino a radio rock ma mica per ridere di te...piuttosto per ridere con te (si deve dire così si sa) :)

#desa: :) ti abbraccio

#alice: fai bene ad essere presuntuosa perchè è vero che ti voglio bene ma la cosa della radio è separata da questa cosa del bene; ti ci vedrei davvero bene alla radio, sul serio.
Veh che Roma c'ha il suo fascino malato, però bologna c'ha il ventre molle e ti accoglie più discretamente. E' bologna che ha il ventre molle? O l'Emilia o la pianura padana...non mi ricordo mica...no è bologna dài...giusto?

#brambri: ciao brambri, benvenuta in questo blog ormai in disuso...io dico che il palio di siena ha in sè una bellezza che taccia tutte le voci di protesta che se uno comincia a dire 'eh, ma i cavalli del palio di siena...' interviene questa voce superiore che fa Shhhh e lì finiscono tutti i discorsi. Che poi adesso al palio usano tutti castroni e i castroni non si fanno quasi mai male e comunque il palio è bello e comunque anche se le mie ragioni sono irrazionali prima ci si dovrebbe occupare di tante altre crudeltà sugli animali, che a siena ai cavalli ci vogliono bene e gli fanno la guardia di notte e li accarezzano in modo sì eccessivo ma con amore e poi li mettono in pensione in un recinto bellissimo con la terra rossa sulle colline di siena. E anche se ultimamente tengo l'istrice la Contrada Priora della Civetta mi sta di un simpatico che non ti sto a dire, che saran 30 anni che non vince poverina e poi istrice e civetta sono alleati e poi la civetta è la contrada dei calzolai e chi ha le scarpe a posto farà strada nella vita...e un sacco di altre cose per cui mi sta simpatica la civetta. E poi la civetta c'ha un motto che è 'Vedo nella notte' che è bellissimo, niente da dire. :)

#cornflake girl: come si fa a sentire la tua voce? io la vorrei sentire per giudicare, eh...la vuoi fare una trasmissione in una web-radio?

#scolta brambri, la vuoi fare una trasmissione in una web-radio sulla civetta e sull'istrice. tieni conto che la web-radio non esiste ancora...però è latente nell'etere

#scolta amaracchia, la vuoi fare una trasmissione in una webradio (non ancora esistente) sui mesoni, i lustroni, gli anedotti sul dottor max plance e la voce metafisica di mangoni?

Chiara ha detto...

Ehi,ciao artista!Ogni tanto passo a leggerti.
Ho notato che hai tolto il link del mio blog ..eh bravo bravo!o forse mi sbaglio?:)
Forse forse torno a riscrivere,non so.
Buona giornata

STEFY ha detto...

Ciao !!!! Ho letto il tuo commento.....ma ti assicuro che la prima telenovela trasmessa in TV è stata proprio la schiava Isaura....
(almeno,.... anche il web dice così !!!!)


Ho letto che sei di Ravenna....bene !!! Mi fa piacere aver trovato un altro amico romagnolo !!!!!

Ciao, ciao !!

Alicesu ha detto...

kaba: oddio, non sono preparata... so solo che ha il culo sui colli...

Chiara ha detto...

Sono tornata :)

Baol ha detto...

Ecco appunto, pensa che prima della gara gli dicono in un orecchio "guarda che se non vinci ti castriamo per la quarta volta" e lui corre...son crudeltà sugli animali!

LB ha detto...

Se ho fatto la speaker io, può farlo chiunque! Vai col jazz!

MariCri ha detto...

che bello scoprire che durante la mia assenza dal blog sei tornato...ora avrò qualcosa in più da leggere in questa lunghe noiose giornate di attesa...le tue "cronache" sono sempre impagabili! baci

Alabama ha detto...

Aò ma poi l'istrice ha vinto sul serio, giusto??
Io ho sempre tifato, e sempre tiferò, per la GIRAFFA.
Ebbene sì.
gh.

kabalino ha detto...

#chiara: hai visto che l'ho rimesso...basta farmi una minaccia che io mi spavento subito :-(
Bentornata eh!!!


#stefy: ah, perchè pure tu sei della bella terra di romagna? Alòra, àt salùt bèla bùrdèla:)
sulle telenovelas mi fido di te che non ho proprio questa grande esperienza al riguardo:)

#alicesu: almeno il culo da qualche parte ce l'ha;)

#baol: questo di sussurrare ai cavalli prima della gara questo sì che è accanimento sugli animali! :D

#lb: uffa, io avrei voluto sentirti da speaker :(
bon, allora vado con il jazz eh...poi non lamentatevi...

#maricri: grazie...te l'ho detto anche nel tuo blog che hai un pancione bellissimo, e almeno sei in attesa di qualcosa di concreto, che più concreto di un bambino cosa c'è? Invece ci sono quelli che aspettano senza sapere cosa aspettano, per dire:)

#alabama: ha vinto sì l'istrice!
Se tieni la giraffa noi si è alleati, per dire...
e insomma "Più alta la testa più grande la gloria" eh.

Brambri ha detto...

"Vedo nella notte". Lo sapevi anche tu!!! Gente seria allora. Potremmo passare una serata intera a parlarne. Di come accarezzano i cavalli. Di come li benedicono (tanto che per un giorno riconciliano pure me con la religione!). Di come li cavalcano. E di come fanno a botte tra loro il giorno dell'estrazione. In alternativa, una webradio... proponi... e sembra una coincidenza assurda: da un mese lavoro proprio in radio. Mi dicono che, dizione sicula a parte, mi vien fuori la voce sexy che non ho. Tu scrivimi. Che al massimo di istrice e civetta parliamo solo io e te, davanti a un caffè. (brambri@libero.it)