lunedì 10 dicembre 2007

Non ditemeli brutti, ditemeli belli...

Niente, vi devo solo chiedere un favore...è che devo fare un ordine di libri, di quelli che si comprano da internet, e io vi chiedo il vostro aiuto che solo il mio non basta. Mi dite dei libri belli? Tipo dei libri che a voi vi hanno fatto piangere tanto o ridere tanto? No quelli intermedi, i libri a metà non li voglio. Due li so già (che uno dei due è qui a fianco) ma per gli altri non mi viene in mente nulla. Sto leggendo Follie di Brooklyn di Paul Auster e Bambini nel tempo di Ian McEwan...ecco, state più sul secondo tipo...quelli insomma un pò intensi, che alla fine ti dici "questo sì che è un libro"...che il primo tipo...insomma, non mi convince mica tanto. Che se me ne dite io vi ringrazio già da adesso, grazie. Ma se poi son brutti...

51 commenti:

LaMile ha detto...

mmmm
libri, libri, questi sconosciuti
è da tanto che non ne leggo uno...
però ultimamente ho regalato Ivan Cotroneo - La kriptonite nella borsa
ho visto una sua intervista con la Dandini e mi sono fidata...
ma ancora non ho ricevuto feedback (come direbbero quelli fighi del marketing!)
ma se devo darti un consiglio, così al volo, adoro amelie nothomb!
:-)

LaMile ha detto...

ps: sono stata la prima...(e anche la seconda!)
emossssione

Prescia ha detto...

io dico sempre alta fedeltà.... :)

kabalino ha detto...

La nothomb è quella che si veste col cappello da strega, vero? Mi sta simpatica...Spero che il libro faccia schifo così sarà...vendetta, tremenda vendetta!
Ahahahahah......(paura?)
;D

kabalino ha detto...

#prescia: Già letto e riletto!!!
Mi piace assai...mi ha attaccato pure la mania per le classifiche...i miei 5 libri del cuore...i 5 momenti salienti della mia vita...e avanti così...
;)

LaMile ha detto...

kab
terrore e sgomento...
;-)

kabalino ha detto...

#lamile: lo so, lo so...è che quando mi ci metto so essere terrifico...

sonia ha detto...

Consiglio "L'eleganza del riccio" di Muriel Barbery. Bello bellissimo! L'ho appena finito e sto cercando di capire se anche il suo primo romanzo è stato tradotto!

Amaracchia ha detto...

Onirico e scuro: Tideland di Mitch Cullin.

Grando storie british : La casa del sonno di jonathan Coe, o anche la banda dei brocchi.

Angoscia e narrazione veloce: Fidanzata in coma di Douglas Coupland.

Lussurioso e fresco: Dona flor e i suoi due mariti di Jorge Amado.

Il Dio delle piccole cose di Arundhati Roy dal color ocra e l'odore speziato.

La Grammatica di Dio di Benni per la lettura di un pomeriggio.

Mi son fatta prendere la mano.

Lieve ha detto...

Che domanda difficile...con i libri non si può mai dire. Ce ne sono decine che a me sono piaciuti tanto, ma non ho idea se possano essere di tuo gradimento...Intanto te ne consiglio due
Ti prendo e ti porto via di Ammaniti e
Tokyo Blues, Norwegian Wood, di Haruki Murakami.
Buone letture ^^

Alberta ha detto...

ciao, se vuoi un libro intenso -ma particolare- puoi leggere di Yehoshua 'Un divorzio tardivo', non e' facile da leggere ... ma se ti capita poi dimmi che ne pensi.
Invece sempre e ancora suggerirei 'I fiori blu' di Queneau, se ti piace un po' l'assurdo...
ma non voglio responsabilita'! ;)
ciao
Alberta

daniela ha detto...

"La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo" di Audrey Niffeneger. Fidati, quel libro non ha eguali! :-)

francesca ha detto...

della nothomb già citata due titoli: le catilinarie; e igiene dell'assassino.
altri titoli:

presto con fuoco (di cotroneo)
ti prendo e ti porto via (ammaniti)
la camera di sangue (a. carter)
delitto e castigo (se non l'hai ancora letto)

ciao :)

Priska ha detto...

umhhh è difficile sai consigliarti.
Io però ho letto lo scorso mese " La bastarda di Istanbul" e mi è piaciuto tantissimo!
Ora sto leggendo Cindia di Rampini ed è veramente interessante...
Kiss

Alabama ha detto...

Volentieri rispondo e consiglio, come faccio da due anni a questa parte, DENTI BIANCHI di Zadie Smith, semplicemente un capolavoro.
L'ho regalato/consigliato ad almeno 10 persone, l'undicesimo potresti essere tu, approfitta!!

Cmq trovi la mia rece su un mio vecchio post (http://sweethomealabama.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=745972)

^^

Alabama ha detto...

ops, non si legge il link :/
Vabbè, dopo il solito indirizzo aggiungi questo:

/?id_blogdoc=745972

^^ e 2

moticanus ha detto...

Vediamo:

-
L' ombra del vento di Ruiz Zafon Carlos
Un romanzo che parla di libri in modo particolare!

-
Geografia del cinema di Bruno Fornara
se lo devi regalare ad un appassionato di cinematografia.

kabalino ha detto...

#sonia: mi hai convinto...e poi...sono andato a vedere ed è edizioni E/O, la casa editrice che ha portato in italia Hrabal...e per me basta e avanza ;)

#amaracchia: grazie davvero per l'impegno, sento che me li hai consigliati con convinzione...ho letto benni, amado e roy...tutti e tre ooootttimi libri (e sto stretto)...poi ti dico degli altri tre ;D

#lieve: murakami...mi son sempre detto:"devo ricordarmi di comprare murakami" e non l'ho mai fatto...mi hai dato l'input decisivo, grazie ;)

#alberta: che grande narratore Yehoshua...di lui ho letto L'amante (bello, bello e ancora bello) e La sposa liberata...Queneau...sai che non l'ho mai letto...e mi sa che è grave ;)

#daniela: mi fido...poi ti dico...
(mi ispira parecchio dal titolo...)
;-)

#francesca: delitto e castigo lettissimo, ammaniti letto e piaciuto ...la nothomb la ordino sicuro...questo Igiene dell'assassino mi ispira...
grazie :)

#priska: le cose dove c'è istanbul di mezzo mi piacciono sempre...che ne so, tipo Il bagno turco o La sposa turca (son film, eh)...questa Bastarda di Istanbul mi sa proprio che la ordino, sì sì.
Grazie ;)

#alabama: sei talmente categorica che non dico nemmeno beo. Denti bianchi sarà mio senza discussioni!
Poi mi leggo pure la recensione...
oh, grazie eh ;)

#moticanus: no, no...i libri son per me...e sempre io son l'appassionato di cinematografia...quindi la geografia del cinema me lo becco io ;D
grazie del consiglio...


Qua cominciano ad essere un bel pò e spero di restare dentro al budget...ma grazie a tutti, che lo sento di qua che sti libri odorano di bello...

Chiara ha detto...

Ti consiglio di acquistare L'onda Perfetta di Sergio Bambarén.Se non lo compri,mi offendo.Lo leggi tutto d'un fiato,non perchè è di poche pagine...non ci sono parole per definire questo libro.
Mi raccomando!;)

Amaracchia ha detto...

Questo s'è rivelato un post utile anche per noi che commentiamo.

Kabalino per il sociale.

Simona ha detto...

Ho letto da poco unbel libro di Marcela Serrano (Arrivederci piccole donne). Non c'entra niente con la ALcott, ovviamente. Forse è un po' più indicato per le femminucce, ma è bellissimo..

Suggerisco Ammaniti e Pahlaniuk (tipo Soffocare o Invisibe monsters perchè sono due pugni nello stomaco e vale la pena leggerli)
Buona lettura!

sonia ha detto...

Murakami a Bologna non si trova. L'Einaudi ha sbagliato la stampa dell'ultima edizione e hanno ritirato tutte le copie. Notizie fresche dalla libreria, giusto ieri! Anche io sono in attesa che ri-arrivi che lo ho lì da troppo tra i Vorrei!

Guernica ha detto...

Quelli che mi hanno fatto piangere molto..ma molto per davvero ci sono.
Magari però li hai già letti...
Guerra e pace, Storia di una capinera e Piccolo mondo antico..infatti sono anche tra i miei preferiti.
mmm se mi viene in mente altro ti scrivo!

Lieve ha detto...

Se vuoi leggere Murakami, a mio avviso Tokyo Blues è senz'altro il miglior romanzo con cui iniziare ;), o lo odi o lo ami...naturalmente io l'ho amato ^^

Guernica ha detto...

So che sono dei classici, ma fino ad ora nessun contemporaneo mi ha emozionata così tanto...Ciao!

Erikù ha detto...

Terzani,la fine è il mio inizio
oppure Pansa,il bambino che guardava le donne

SunOfYork ha detto...

ti prego, leggi
"La versione di Barney" di Mordecai Richler (Adelphi)

e
"Pastorale americana" di Philip Roth (Einaudi).

Mi hanno cambiato la vita

michè ha detto...

Per ridere (e anche per qualcosa di più), tutta la saga dei Malaussène di Daniel Pennac è fantastica. Meglio iniziare da Il paradiso degli orchi.

kabalino ha detto...

#chiara: siccome l'ultima cosa che voglio fare è offenderti seguirò alla lettera il tuo consiglio (che qui a forza di proporre siamo arrivati a un numero mica indifferente) ;)

#amaracchia: eh, ma a volte fa star bene far del bene...che poi è appena passato s. nicola, quindi...
:)

#simona: Pahlaniuk non lo conosco...e i libri a pugni nello stomaco mi piacciono...quindi uno dei due lo compro di certo, grazie ;)

#sonia: oh cavolo...bon, io tanto ordino su ibs e vedo come stanno messi a scorte...se è disponibile lo acquisto, altrimenti mi armerò di pazienza ;)

#guernica: un libro che mi ha emozionato tantissimo durante la mia adolescenza è confessioni di un italiano, che contemporaneo non è di certo...dei tuoi consigli mi manca piccolo mondo antico...e lo leggerò! ciao ;)

#lieve: non so perchè ma lo amerò pure io, che questo murakami è da tempo che mi gira nella testa...ci sarà un perchè...

#erikù: terzani è un altro che mi manca...e credo che valga la pena colmare la lacuna (ma a quanti libri sono arrivato???...non sto mica dentro il budget..) ;)

#SoY: prima di tutto bentornata, che ogni tanto venivo a vedere se c'eri...ma nulla. Se ti han cambiato la vita come faccio a non leggerli. La versione di Barney è arrivato spesso alle mie orecchie ma dici che l'abbia comprato? Macchè...è dunque giunto il momento.

#michè: grazie del consiglio...ma di pennac ho straletto tutto...e concorso con te. Strepitosa tutta la saga malaussène!

Inenarrabile ha detto...

I libri che ho letto e mi sono piaciuti sono dei banalissimi e fantastici classici :DDDD
MA di Ian McEwan, che io non ho ancora letto SO che non si può non leggere "The cement garden" (seguirsi per due volte un corso di letteratura serve a qualcosa... se non altro a darti dei consigli :D)

Buona lettura e visto che hai sforato il budget non ti dico altro ;)

Baol ha detto...

Il primo che mi viene in mente è Mr Vertigo di Auster...

...oppure i tre libri della trilogia di Marsiglia di Jean Claude Izzo

;)

kabalino ha detto...

#inenarrabile: sei gentile a pensare al mio budget...che qui non ci pensa mica nessuno...già letto il giardino di cemento (e credimi, è un capolavoro...ma proprio senza dubbi); grazie per la buona lettura, che io ti ricambio molto volentieri :D

#baol:già letto mr. vertigo...e senza dubbio è il migliore di auster (di quelli che ho letto)...sta trilogia la prendo per buona...

Inenarrabile ha detto...

Grazie tante, spero di leggerlo presto, buonanotte :)

kabalino ha detto...

#inenarrabile: devi leggerlo! :-)
notte

Baol ha detto...

Allora rincaro, ci aggiungo, di Jean Claude Izzo: "Marinai perduti" e "Il sole dei morenti", io li ho adorati, secondo me sono bellissimi.

Ti ho risposto alla mail :)

Annachiara ha detto...

Io vado sull'epico sudamericano: "Il piano infinito" di Isabel Allende e "Cent'anni di Solitudine" di Gabriel Garcia Marquez sono due libri che non possono non essere nella tua libreria e nel tuo cuore!

daniela ha detto...

P.S. Ti quoto Murakami, ma io ti straconsiglio Tutti i figli di Dio danzano; di Terzani, leggi Un altro giro di giostra; la Nothomb l'adoro anch'io (tranne gli ultimi libri, che mi hanno un pò stufato), il più bello di tutti secondo me è il primo, Igiene dell'assassino; Di Ian Mac Ewan tutti. :-)

Giovanna Alborino ha detto...

io sono romantica e quello che mi ha fatta piangere e' stata una storia d'amore, "le pagine della nostra vita" di nicholas spark, hanno anche fatto un film

gischio ha detto...

Ti propongo quello che secondo me è il migliore che abbia letto nel 2007: "Homo Faber" di Max Frisch.

kabalino ha detto...

#baol: per me questo izzo è sconosciuto...mi fido del consiglio e lo metto in lista ;)

#annachiara: cent'anni di solitudine letto, ovviamente...dell'allende ne ho letti molti ma non piano infinito...colmerò la lacuna ;)

#daniela: credo che Un altro giro di giostra lo prendo, che io di terzani ho letto solo una cosina di cui non ricordo neppure il titolo (e me ne vergogno)...di mcewan, ho letto più di quello che ha scritto, per dire quanto ne ho letto ;D

#gio: io non sono proprio tarato per le storie d'amore (oddio, dipende da come son scritte) ma grazie mille per il consiglio...che mi sa che lo compro per vedere come si scrive dell'amore ;)

#gischio: grazie gischio, che un libro di quest'anno non l'ho ancora comprato (non so per qual motivo non leggo mai i libri dell'anno corrente...mah...credo di aver fatto eccezione l'anno passato per la vedova scalza di s. niffoi) :D

Baol ha detto...

Fidati, fai bene. Se ti devo consigliare da cosa iniziare...allora, i tre libri della trilogia sono, nell'ordine: "Casino totale", "Chourmo, il cuore di Marsiglia" e "Solea", sono noir e sono editi per l'Italia da e/o. "Marinai perduti" e "Il sole dei morenti" sono romanzi drammatici (e bellissimi), sempre editi da e/o. Io ho iniziato con la trilogia, però anche i due singoli sarebbero un buon modo di iniziare (Il sole dei morenti è l'ultimo che ha scritto prima di morire).

Ciaooooooooo compare di scrittura! ;)

gischio ha detto...

Mi sono spiegato male: intendevo dire che Homo Faber è il migliore che abbia letto quest'anno, ma in realtà è un classico, uscito nel 1957.
Di solito neppure io leggo i libri quando escono la prima volta, anche perché ho un gap enorme da colmare, soprattutto sui classici.
Ora sono alle prese con Delitto e castigo di Dostoevskij (ma come si scrive...), ho appena finito Fuga dal Natale di Grisham... leggerino ma fa riflettere, e poi con questo titolo mica potevo leggerlo a luglio!
PS: non commento quasi mai ma ti seguo sempre!

dressel1981 ha detto...

mah...a parte il libro che dà il nome al mio blog, ultimamente mi sono piaciuti molto "il petalo cremisi e il bianco" di faber e "vita del signor de moliere" di bulgakov. Un abbraccio!!!

kabalino ha detto...

#gischio: ah, ok...comunque grazie del consiglio...ormai ho titoli per due ordini...dovrò fare un pò di selezione. Grazie per la fiducia ;D

#dressel: io bulgakov lo adoro e questo titolo mi manca...colmerò la lacuna. Abbraccio ricambiato!!!
;)

Cetta ha detto...

"Come Dio comanda" di Ammaniti è molto bello, te lo consiglio!!fammi sapere

kabalino ha detto...

cetta, grazie, già letto; di ammaniti ho letto tutto...e quello che preferisco è il primo ammaniti.
;-)

supermacvale ha detto...

Immagino di non essere più in tempo :(
Pennac? Pennac? Ti piace Pennac? ?!?

Treccine ha detto...

Ciao :) Da buona russista te ne consiglio uno particolare, scritto da un autore borderline: Venedikt Erofeev: Tra Mosca e Petuskì, Mosca sulla Vodka. Secondo me è veramente geniale, blasfemo quando parla di cose auliche e aulico per descrivere cose blasfeme. So che è un po difficile da trovare, in caso posso allegartelo io. In alternativa, Cuore di cane di Bukgakov che hai già letto, ancora più strambo e geniale.
fammi sapere!
Bacio a presto

Spic ha detto...

.. non trovo tra tutti i consigliati.. SHANTARAM di tal Robertson.. e LE VOCI DEL MONDO di Schneider.. da avere.. oltre ai bellissimi citati e alle molteplici possibilita'..

Baci..

myhoneysun ha detto...

missà che la tua borsa della spesa quest'ora è già bella piena, ma ti lascio comunque la lista di alcuni tra i libri che ho amato e sentito di più:
Hermann Hesse: Siddharta - Narciso e Boccadoro
Baricci: praticamente tutti! A me sono piaciuti particolarmente Oceano Mare - Seta - City - Castelli di rabbia...
De Carlo: due di due - Arcodamore (letti anni fa, non so se li rimetterei nella lista se li leggessi ora... ogni libro ha il suo momento...)
Werfel: una scrittura femminile azzurro pallido
Rochè: Jules e Jim - Le 2 inglesi e il continente
Ligabue : La neve se ne frega (è un libro molto particolare ed a me è piaciuto molto)
Marias: l'uomo sentimentale - un cuore così bianco - domani nella battaglia pensa a me
Hosseini: 1000 splendidi soli
Saramago: le intermittenze della morte (a me ricorda il maesto e margherita di Bulgakov)
Amos Oz: conoscere una donna
Nabokov: lolita
Pasternak: Il dottor Zivago
Zweig: sovvrtimento dei sensi
last but not least: Kundera Qualsiasi libro di kundera, sono 1 + bello dell'altro...il + famoso è "l'insostenibile leggerezza dell'essere", un vero capolavoro, ma anche li altri non sono da meno (il valzer degli addii, la vita è altrove,l'ignoranza...)
non so se corrispondono ai tuoi gusti, ma magari possono servirti come spunto. io sono sempre alla ricerca di nuovi libri e nuovi autori di cui innamorarmi...
buona lettura! :-)

kabalino ha detto...

Grazie dei consigli che continuate a darmi, che io segno tutto e prima o poi smaltisco...ah, ma rochè è quello da cui truffaut c'ha fatto i filjm, che storia :)