lunedì 5 novembre 2007

L'isola dei bambini

Oggi mio cugino è tornato dal Giappone con una barbetta caprina e mi ha portato del sakè in brick. Non solo; è entrato ciondolando nelle mani due portachiavi, e mi fa:
“Quale vuoi?”
Uno era il pupazzetto di Totoro, l’altro il Gattobus...ho scelto il Gattobus.
Ho visto che ci è rimasto un pò male, ma io Totoro già ce l’ho e ben più grande di un portachiavi. Se voleva tenersi il Gattobus poteva tranquillamente portarmi solo Totoro e non lasciarmi altra scelta, o no? E si è messo a parlarmi delle cose che gli sono capitate in Giappone per coprire col rumore delle parole quello, ben più grande, dei pensieri. Che io non dicevo niente ma capivo tutto. E vedevo quanto stava male per la storia del Gattobus.
Allora gli ho fatto un pò di domande sui giapponesi e gli ho chiesto se era vera la storia dei numeri civici che non ci sono. E quando mi ha detto della visita ad Hiroshima un pò di lacrime gli sono scese dagli occhi, che mio cugino si emoziona facile.
Io, se penso ai giapponesi, rido sempre. Che, se la devo dir tutta, per me i giapponesi son tutti bambini. E pensare ad un’isola governata dai bambini fa bene al cuore. Al mio di sicuro.

61 commenti:

artemisia ha detto...

Totoro è un capolavoro. Ogni tanto con mia figlia ce lo riguardiamo in DVD, anche se al cinema è meglio. A volte, di nascosto, lo riguardo anche da sola.

E a volte, di sera quando aspetto l'autobus e piove, mi scopro a sperare che arrivi un Gattobus dai sedili morbidissimi e mi porti via.

kabalino ha detto...

#arte: come hai ragione...totoro è il mio antidoto alla tristezza; amo tutte le animazioni di miyazaki...ma totoro è totoro...
se prima o poi passerà a prenderci un Gattobus vorrà dire che, dentro, siamo proprio delle belle persone...che il Gattobus non è per tutti...

LB ha detto...

Oh, si, che bella l'isola governata dai bambini! Come nel "Signore delle mosche"!

Simona ha detto...

ma il Gattobus ogni quanto passa? Spero più spesso degli autobus di ROma ;-))))

Prescia ha detto...

io ancora aspetto il gattobus....
e inizia a far freddo.....grrr.... ;)

Alabama ha detto...

Bambini ESAURITI sarebbe una definizione migliore secondo me...
Ma non importa.
In fondo anch'io credo ancora a Babbo Natale e al gattobus...
E restiamo tutti in attesa del nuovo film di Miyazaki, Ponyo on a cliff (titolo internazionale)...
Una che ci ha scritto una tesi di laurea non puo' che frrrrrrremere nell'attesa ^____^
Certo potevi spedirmelo qui tuo cugino :(

@LB: ma come???? "che bella l'isola dei bambini"??? DA TE non me lo sarei mai aspettato!! :D

Baol ha detto...

kaba, ma non è che a tuo cugino la lacrima scendeva sempre per il Gattobus?

@ lb: ehm....a dirla tutta, io su un'isola governata dai bambini cone ne "il signore delle mosche" non ci andrei a vivere manco morto (però consiglio a tutti di leggerlo "il signore delle mosche" perchè è un libro bellissimo)

Anja ha detto...

Urge vedere immagine del gattobus, che non trovo e non conosco.

Molto dolce, il valzer dei portachiavi, Kab.

kabalino ha detto...

#LB: se ti dico che il Signore delle mosche non l'ho letto? Forse è per questo che sono così ottimista sull'isola dei bambini...:)


#simona: ah no! Il Gattobus passa solo quando gli pare a lui, e passa solo se sei una bella persona dentro...soprattutto se hai l'animo candido di un bambino. Che il Gattobus fa la selezione, mica fa salire tutti. E passa soprattutto quando piove...

#prescia: non puoi far affidamento sul Gattobus...che quando il Gattobus arriva deve essere una sorpresa...

#alabama: lo so che l'isola dei bambini è una visione piuttosto ottimistica...ma pure io credo al gattobus, e tempo fa, da mia nonna ho piantato un albero di canfora sperando, prima o poi, di vederci totoro...con la tesi di miyazaki mi hai guadagnato un sacco di punti, ma proprio tanti...
Io sono sempre in attesa di qualunque cosa miyazaki decida di fare ;)
Dello studio ghibli amo tantissimo anche Whisper of the heart, ma proprio tanto.

#baol: io lo so che per il Gattobus ha sofferto parecchio...ma se non l'avessi preso sarei stato io a lacrimare...ho deciso egoisticamente, è che dentro sono una brutta brutta persona.

#anja: http://www.math.sc.edu/~griggs/Family/totoro.jpg
http://www.users.bigpond.com/vkelim/totoro.jpeg
http://www.cinemavvenire.it/magazine/pic/1699a1.jpg
http://www.ihhc.net/public/a0000039-07.jpg

In successione, Totoro, i sedili del Gattobus, il Gattobus, e una foto di famiglia con tanto di Gattobus...
Grazie Anja...


#Tutti: guardate le animazioni di Miyazaki e dello Studio Ghibli (io le ho viste tutte, ma proprio tutte, tutte, tutte...)
Rimarrete a bocca aperta e fanno bene al cuore. Io, a Miyazaki, darei il premio nobel per la pace...
Spero che La città incantata l'abbiate vista tutti...ha pure vinto l'orso d'oro a Berlino...suvvia...

kabalino ha detto...

Ah, dimenticavo di dire che, di notte, al Gattobus si illuminano gli occhi, che proprio gli partono due fasci di luce dagli occhi...e li usa come fanali, per dire...

#alabama: mio cugino è schivo quasi quanto me e non lo so mica se sarebbe passato. E poi è meglio che vedi pochi italiani per assaporare fino in fondo la fragrante follia di quelle belle personcine che sono gli jappi (la verità è che , stavolta hanno fatto un itinerario che comprendeva pochissimo tokyo...)

alicesu ha detto...

non so nè cosa sia totoro nè gattobus. E questo mi rende triste. Parlerò dei giapponesi anche io.

Annachiara ha detto...

E chi è peter pan?

bdp ha detto...

che dolce questo post...

buona giornata kaba! :)

Baol ha detto...

Kaba dai, non sentirti egoista dai su...te se un pezzo di pane :)

kabalino ha detto...

#alice: mica è grave...ora che lo sai hai tutto il tempo per rimediare. Poi vengo a leggere quello che dirai dei giapponesi...
(trattali bene)

#annachiara:
io tra peter pan e totoro tengo sempre totoro :)

#bdp: spero non troppo dolce che poi ci si caria i denti...bdp, sostieni la patty che mi sa che stasera è un pò agitata (è lei che si laurea, giusto?)
buona serata...tanto a bologna qualcosa da fare lo trovi sempre...

#baol: non lo so mica, che altrimenti avrei lasciato il Gattobus a mio cugino, e invece...

bdp ha detto...

beh, posso correre il rischio, tanto da domani avrò la mia dentista di fiducia finalmente laureata :) (bravo! è proprio la patty!)
buona serata anche a te!
io oggi faccio la brava e me ne sto a casina.. che domani devo essere in gran forma per festeggiare degnamente la mia sister ;)

LB ha detto...

Alabama, leggi bene, ho detto che bello, come nel signore delle mosche! Hai presente come finisce il libro?

Baol ha detto...

E vabbè....pezzo di pane sì...scemo no :D

@ lb: allora avevo capito bene cosa intendevi :D

La segretaria perfetta ha detto...

Io lo dico sempre che a voi maschietti dovrebbero fare dei corsi per capire le donne (e soprattutto capire quando girare al largo...) oppure fornire noi donne con un manuale d'istruzioni... ;)

Anja ha detto...

eh mi associo alla segretaria perfetta del commento qua sopra. Oggi sono finita su questo post che è arabo. Ma non si sa mai, eh, magari poi salta fuori che mi serve sapere cos'è il gattobus, e io allora un poco lo so.
Io però il gattobus di notte non lo voglio incontrare che mi farebbero paura.
Grazie Kab per i link, i sedili sembrano una gran cosa.

Cate ha detto...

Mi gira la testa solo a pensarci, all'isola dominata dai bimbi coi portachiavi del gattobus come simboli del potere.
Ma forse è per via della sinusite.
O della febbre.
Prima o poi tornerò a riferire.
Ora vado a ri-svenire sul letto per un altro paio di giorni.
;)

MariCri ha detto...

ricambio la tua visita, scrivi dei post fantastici e non ho mai trovato più bel titolo di blog del tuo!
io vado spesso a Venezia, anche per lavoro, dopo un po' non ridi più a vedere quelle orde di bambini in gita scolastica con la loro macchinetta digitale e la bandierina che contrassegna il gruppo di appartenenza, sempre che sorridono, sempre cha danno da mangiare ai piccioni (e il piccione satollo pensa bene di ca***e sulla tua testa!)...gli tireresti una badilata sui denti al primo che salta giù dalla passerella quando c'è acqua alta e sguazzando felice nella melma di piazza San Marco ti chiede pure di fargli una foto! ah, passasse un Gattobus che lo tira sotto...ma i Gattobus a Venezia la vedo difficile!

Prescia ha detto...

è arrivato il gattobus per portarmi alla miafesta di compleanno????non vorrei fare tardi!!!!!!!!! ;)

piccolè ha detto...

MA GLIELO HAI RESO POI IL PORTACHIAVI? UN BACIONE E A PRESTO.

kabalino ha detto...

#bdp: pensa che cu*o...da ora in avanti potrai mangiare schifezze a volontà che poi ci pensa la tua dentista di fiducia a rimetterti in sesto; non è mica roba da poco... Festeggiatela degnamente, mi raccomando :)

#Lb: sto libro lo devo proprio leggere...

#baol: 'nfatti...che il gattobus è il gattobus...

#lasegretaria: io ogni tanto cerco nelle bancarelle dei libri usati se un sapiente del passato ha scritto qualcosa a proposito, che nelle librerie normali non ho mai trovato nulla...che poi io vi vedo come una scatola nera...e se dico una cosa lo so quale sarà la reazione, ma il meccanismo che la provoca mi resta oscuro...;)

#anja: un giorno mi ringrazierai per averti fatto conoscere il gattobus...che il gattobus è bello e utile anche di notte, e poi è un pezzo di pane e quindi non c'è da aver paura...sai quanti designer han provato a fare dei sedili come quelli del gattobus? Tanti, ma nessuno c'è mai riuscito :)

#cate: ho scelto appunto il portachiavi del gattobus perchè sull'isola dei bambini voglio fare almeno il ministro, che il potere logora chi non ce l'ha e io sono già abbastanza logorato...ma ti sei fatta attaccare la flebo? che qui son giorni e giorni che sei moribonda, eh

#maricri: grazie per i complimenti ;)
Amo Venezia proprio tanto e non la vedo mica come un'isola dei bambini, che se la gente ci va a morire a Venezia un motivo ci sarà; comunque il gattobus va dappertutto, anche a Venezia...che se c'è qualcuno che non ha problemi di divieti d'accesso e barriere architettoniche è proprio il gattobus...

#prescia: ma-ma-ma è il tuo compleanno? AUGURIIIII!!!!!!
E' strano perchè il gattobus, nei giorni del compleanno, è sempre puntuale...non capisco...
Ti mando un mezzo sostitutivo...un fortunadrago...;D
(centodiquestigiorni!)

#piccolè: io lo so che adesso faccio una pessima figura e ne esco con le ossa rotte...però...no...non gli ho restituito il portachiave...quello col gattobus me lo sono tenuto...

pOpale ha detto...

Dei giapponesi a me piace il fatto che sorridono sempre ... lo trovo inquietante ma rassicurante ;)

MariCri ha detto...

scusa, so che sto profanando la citazione di una delle più grandi opere letterarie e cinematografiche, ma da quando ho letto "se la gente ci va a morire a Venezia un motivo ci sarà", sto ancora ridendo da sola...ok, ho la stupidite acuta!
Per il resto, allora è deciso, altro che Mose, Gattobus a Venezia!

kabalino ha detto...

#popale: adesso che mi ci fai pensare è un pò inquietante, ma vivono su un'isola, soli soletti, van capiti :)

#maricri: non mi capacito di come sia riuscito a farti ridere con la cosa di venezia...ma piacere mi fa piacere che ridere fa sempre bene...gattobus forever!!!

desaparecida ha detto...

Come sono felice del post e dei commenti....dopo giorni di assenza!!!
Comincio con "il signore delle mosche",libro bellissimo che devi leggere assolutamente e magari capire meglio i riferimenti...ah....x nn dire la tua citazione sul potere che logora chi nn ce l'ha!!!!
Detto ciò,andiamo a "Miyazaki",regista acuto e dolcissimo come pochi...Ho visto tutto di lui(tuttotuttotutto)e la città incantata e il castello errante.... sono nel mio cuore ma davvero xchè lui ti permette 1 cosa rara essere bambini rimanendo adulti!
Un abbraccio a tutti...speciale x te caro kabalino

Anja ha detto...

(ecco finalmente ho scoperto che il dr. House lo fanno di mercoledì, che io tutti i giorni della settimana provava a vedere se c'era e poi ci rimanevo male. te lo scrivo tra parentesi che in effetti non c'entra nulla. anche se così su due piedi mi sa che il gattobus piacerebbe anche al dr. house)

kabalino ha detto...

#desaparecida: ti stavo per scrivere un commento del tipo 'desaparecida di nome e di fatto', che quando ti va di scomparire scompari proprio...va beh, sui telefilm di raidue non saremo in sintonia però con miyazaki ci si ritrova...che miyazaki è miyazaki...
un abbraccio anche a te
p.s.:ma stasera non devi andare al cinema?

#anja: io, allora, qui cosa ci sto a fare? se invece di perdere puntate su puntate del dr.house mi domandavi:"kaba, quando lo trasmettono il dr.house?" te lo avrei detto subito che il mercoledì era il giorno di house...e invece no...mannaggia...
comunque il gattobus piace proprio a tutti, che poi è comodo e non inquina (tra l'altro) ;D

Anja ha detto...

va beh mi sa che hai ragione tu ma intanto io ti chiamo Kab che mi viene più naturale e non so perchè :)

kabalino ha detto...

kab va bene, se ti senti più a tuo agio con kab che kab sia; tanto ognuno mi chiama a suo piacimento...e la naturalezza ha sempre la priorità, che le cose sofisticate a me non piacciono ;)

desaparecida ha detto...

Nn ero sparita volutamente...mi hanno desaparecizzato qlli della tim...ma ora eccomi!mentre tu vedevi dr.house,io ho visto "le ragioni dell'aragosta", di s. guzzanti.mi è piaciuto,l'ho trovato divertente e pieno di spunti.allota io e te dialogheremo di film(che ci capiamo)e monologheremo di telefilm...che ne dici?
buonanotte

scrittricexcaso ha detto...

io adorio gli scrittori giapponesi e spero di poterci andare presto...ho un'amico che è stato a lungo fidanzato con una ragazza giapponese e ci è stato molte volte non ti dico i racconti!!!

Baol ha detto...

Buongiorno kabalino, concorco con desaparecida, "il signore delle mosche" è un libro veramente molto bello che, secondo me, dovresti leggere. L'autore è William Golding, che ha vinto il premio Nobel per la letteratura nel 1983. Un suo aforisma ti farà capire il suo punto di vista (punto di vista con cui io concordo in pieno):
"L'uomo fa il male come le api il miele"

Ciaoooo

kabalino ha detto...

#desaparecida: brutta gente quelli della tim, insistono nel far sparire la gente...house in questo periodo è un pò smilzo, fai bene ad andare al cinema, poi, la guzzanti, ancora meglio.
Affare fatto, che io di cinema parlo sempre volentieri ;)

#scrittricexcaso: più che la letteratura (anche se alcuni autori meritano eccome, e non parlo della banaba y.) amo il cinema giapponese (ovviamente animazioni dello studio Ghibli stra-comprese) e pure l'architettura;
i racconti me li immagino, che sti giapponesi son proprio strani...

#buongiorno a te baol, a me sto golding mi sembra un gran dritto, e poi c'ha sto nome che farebbe tutta la sua figura anche in un film di james bond...lo leggo sicuro il signore delle mosche, che io stavo pensando di scrivere il signore delle zanzare che qua da me sono le regine incontrastate...

ALittaM ha detto...

Per me i giapponesi invece son tutti vecchietti... hai presente i vecchietti turisti arzilli col cappellino parapioggia che si vedono in giro?

Anzi no aspetta... se tutti i vecchietti giapponesi sono in giro a far turismo vuol dire che sull'isola sono rimasti davvero sono i bambini!!

MariCri ha detto...

lascia perdere, non c'è nulla da capire, è solo che l'altra mattina a Venezia c'era una nebbiolina fitta, un freddo infame e nemmeno un'anima sul vaporetto. appena scesa un gruppetto di ragazzi commenta ad alta voce: "ghe sboccio (tipico intercalare veneziano che indica sorpresa!), cossa ghe xè, me par la morte a Venezia!".
comunque il Giappone mi affascina, ma forse perchè ne ho un'idea romanzata dopo che ho letto "Memorie di una geisha"...

Carmen ha detto...

Oddio sinceramente un mondo governato da bambini ... giabbonesi pieni di macchine fotografiche e portachiavi non è che mi dia molta tranquillita' ....

PIDEYE ha detto...

Hey ;) Puoi ancora partecipare al rompicapo. Ogni giorno puoi votare per i tre racconti in gara e poi fino al 17 novembre dare la tua versione del gioco. T aspetto ;)

Cate ha detto...

Le flebo io le disintegro con la forza del pensiero, ormai.
Sono radioattiva, dopo tutte le medicine che ho preso.
:P

Laura ha detto...

Allora non sono l'unica a ricordarmi del fantomatico volatile ;-)

Sono sempre furbissimi, di questo dobbiamo dare loro merito: ma fortunatamente (o sfortunatamente) abbiamo dovuto imparare a mangiare la foglia...
Buona serata !

kabalino ha detto...

@alittam: li ho presenti, li ho presenti...quelli che camminano fitto fitto guardando per terra.
Eh sì, mi sa che son rimasti solo i bambini ;)

#maricri: vedi, è proprio così...questa storia della morte a Venezia ricorre...che io l'ho sempre pensata come un cimitero degli elefanti...che poi la maschera del medico della peste è la mia preferita (quella col nasone lungo); questi giapponesi piacciono proprio...geishe o non geishe (che io, solo per kitano e miyazaki, darei al giappone il premio nobel delle nazioni) ;)

#carmen: ma tanto loro se ne stanno sulla loro isola...che te mica lo sai quello che fanno là; che secondo me guardano dei cartoni animati, giocano al pachinco, e mangiano schifezze per tutto il giorno...

#pideye: contaci, oggi lo scrivo e lo posto ;)

#cate: come si dice...l'importante è poterla raccontare...
Ma di notte risplendi?

#laura: non so se hai letto branchie di ammaniti...ma lì il fantomatico volatile è descritto con dovizia di particolari...e non è per niente bello...;)

piccolè ha detto...

Ma poi,..che cacchio sono il gattobus e quell' altro che non ricordo?...Un bacio.

Baol ha detto...

Buonanotte kabalì

PIDEYE ha detto...

I giapponesi a me sembrano tutti uguali. SEmbrano fatti con lo stampino. Li abbiamo però stereotipati....ce li vediamo con la macchina fotografica a fare clik ovunque ;)

kabalino ha detto...

#piccolé: questo qui è il gattobus: http://www.cinemavvenire.it/magazine/pic/1699a1.jpg

che poi è un incrocio tra un gatto e un autobus...però per capirlo bene bene dovresti procurarti l'animazione "Il mio vicino Totoro" e vederla con i tuoi nipotini, che vi divertite sicuro
(che in realtà non sono certo che sia uscita con l'audio italiano...io l'ho vista coi sottotitoli)

#baol: a quest'ora che non è né carne né pesce che ti dico? buon fine settimana!

#pideye: in realtà in giappone i giapponesi non fotografano...si vede che han già fotografato tutto il fotografabile...

Prescia ha detto...

wow...il fortuna drago è arrivato in orario!!!!!grazie caro!!!! ;)

La Guressa ha detto...

ciao Kaba, un bacio!

Cate ha detto...

Ovvio che risplendo, non sei tu quello che dice sempre che sono una blogstar?
;)

Alabama ha detto...

Okokok, sono pessima, non ho letto Il signore delle mosche e non colgo le citazioni, shame on me... Qui tutti a raccomandarlo, mi è venuta voglia, ME LO SPEDITE??? :D

Totoro in italiano non c'è :(

kabalino ha detto...

#prescia: mi resta ancora da capire perchè la rete dei mezzi pubblici non sia costituita da fortunadraghi e gattobus anzichè quella roba puzzolente che gira adesso; che i fortunadraghi e i gattobus sono velocissimi, efficentissimi e ti portano fin dentro casa...vabè, ci vogliono dei gran sacchi di crocchette per tenerli in forze...ma ti fanno pure un sacco di compagnia, eh.

#guressa: g-g-g-g-guressa, ma sei tu??? Allora ci sei...poco, ma ci sei, che l'importante è sapere che stai bene; per il resto poi c'è sempre tempo, che il resto si rimedia. Guressa, un bacio! e un abbraccio!

#cate: lo so...ho fatto una domanda stupida; di preciso volevo dire se oltre la luce propria di stella del blog ti si era aggiunta anche la luce delle sostanze radioattive. Che quella della stella è una luce gialla, si sa, e quella radioattiva è una luce verdina, si sa...quindi adesso mi sa che risplendi di verde pisello...

#alabama: in formato digitale te lo spedisco anche subito...ma mi sa che te vuoi proprio la carta da sfogliare, che il formato digitale se lo leggono gli jappi, giusto?
Io non capisco perchè un film come totoro non sia doppiato in italiano...non lo capisco e non lo capirò mai...

Cate ha detto...

Io avrei detto verde speranza...
:P

patty ha detto...

oddio!!!!mi sento abbastanza ignorante sul tema..che cappero sono totoro e il gattobus?????*_____*...cmq in ogni caso, anche solo a sentore avrei preso il gattobus anch'io....

patty ha detto...

ah ora che leggo...miyazaki???*____*..io..sono rimasta alle palline di fuliggine che mangiano stelline...che cariiiiiine xò!!!!

Baol ha detto...

Vorrei solo farti notare kabalì, che tra tutti i blog del mondo la Guressa ha scelto il tuo per palesarsi di nuovo....fortunatone ;)

piccolè ha detto...

Ma stai ancora giocando con il portachiavi? Un bacione.

desaparecida ha detto...

oddio che domenica sera noiosa!!!!

kabalino ha detto...

#cate: ma tu sei la solita poietessa...ma sei in fallo, che il verde speranza è il verde perfetto, il verde base...e se te ci vai ad aggiungere del giallo stellare come farà ad essere verde speranza...non può essere, ti tocca risplendere di verde pisello, fattene una ragione ;)

#patty: brava patty...le palline di fuliggine sono roba del grande miyazaki...anche se l'animazione è la città incantata e non totoro...
cerca di colmare le mancanze...:)

#piccolè: no, non gioco col portachiavi...ma il gattobus lì dov'è fa una gran figura, che il gattobus dove lo metti sta ;)
buon lunedì...

#desaparecida: a quest'ora sarai a nanna...ma devi tenerti sempre un filmino a disposizione per le domeniche sere noiose...che i film servono a cacciare via la noia...
;D

kabalino ha detto...

baol: m'ero dimenticato di risponderti...sto invecchiando;
sta cosa che la guressa mi ha fatto un saluto mi fa davvero piacere che ero preoccupato...ma vedrai che si manifesta anche a te...aspetta e vedrai...